TOP NEWS     CRONACA     SPORT      GIOCHI     ECONOMIA     POLITICA     ATTUALITA'     EVENTI     CULTURA     INTERVENTI      rss

Asset Banca   auto San Marino   Banca CIS     Ricerca Hotel   TMS - Telefonia Mobile Sammarinese   APAS Associazione Protezione Animali Sammarinese

Lavoro: in calo i distacchi e i co.co.pro

palazzo-mercuri[San Marino OGGI] I Contratti di collaborazione a progetto, ossia i famosi co.co. pro, al 29 febbraio scorso erano 135: lo 0,9% sul totale dei contratti di lavoro sul Titano, che sono 15.079. C’è un solo co.co.pro in più, quindi, rispetto allo stesso periodo del 2011, quando se ne contavano 134 (0,86% del totale), ma ben 30 in meno rispetto al dicembre 2011, quando erano registrati 165 co.co.pro (il calo si registra anche rispetto agli anni precedenti, in cui il numero più basso è stato 128, il più alto 182) è uno dei dati elaborati dalla segreteria di stato per il Lavoro, aggiornati alla fine di febbraio appunto, che presto verranno presentati alla stampa. Intanto, l’anticipazione è sulla suddivisione dei lavoratori per tipologia di contratto. Dallo schema si scopre anche che sono diminuiti i distacchi (personale italiano distaccato in aziende sammarinesi), che lo scorso anno erano 188 mentre quest’anno sono 119, ossia lo 0,79% del totale. A farla da padrone è ancora il contratto a tempo indeterminato, che segna il 68,7% del totale, tra tempo pieno e part time. Nel primo caso i contratti sono 8.622, nel secondo invece 1.652. Circa il 30% infine sono i contratti a tempo indeterminato: 28,16% a tempo pieno (4.247 lavoratori), 2% part time (304 lavoratori). Nel febbraio del 2011 i contratti a tempo determinato e a tempo pieno erano 9.008 (306 in più), quelli part time 1.569 (83 in meno). Per quanto riguarda il tempo determinato invece un anno fa erano 4.425 a tempo pieno (178 in più) e 259 part time (45 in meno). Molti altri saranno comunque gli aspetti presi in esame dai dati elaborati dalla segreteria, sulla linea di quelli presentati a fine gennaio e relativi al mese di dicembre scorso. In quella prima ricerca il dato che emergeva era calo dei lavoratori nel settore privato, che ha riguardato per il 6,8% i lavoratori frontalieri e solo lo 0,65% i residenti sammarinesi. Il settore delle industrie manifatturiere rimane quello che impiega il maggior numero di lavoratori, ben 5.372, pari al 35.82% del totale, seguito poi dal commercio con 2.983 (pari al 19,89% del totale), dal settore dei “servizi alle imprese, informatica e immobiliari che occupa 2.265 lavoratori (pari al 15,10% del totale) e da quello delle costruzioni e impianti che occupa 1.159 (pari al 7,73%). L’analisi compiuta dalla segreteria al Lavoro si è spinta anche oltre, prendendo in esame anche aspetti legati alle imprese. Così, sempre dai dati resi pubblici a fine gennaio, si evince che dal 2009 al 2011 si è passati da 5.740 licenze attive a 4.424. E solo nell’ultimo anno la percentuale tra le licenze attive e quelle cessate proprio nel corso del 2011 (ben 546) è stata del 12,34%. Il settore che ha subito la cessazione del maggior numero di licenze è stato ovviamente quello industriale con un calo di ben 405 unità. Seguito poi dalle 88 del commercio e dalle 45 del settore artigianale. Ma non ci sono solo notizie negative. Nel corso del 2011 infatti sono anche state rilasciate nuove licenze ed anche se il numero totale di quelle attive è diminuito rispetto all’anno scorso, sono state ben 223 quelle rilasciate, di cui 60 nel settore del commercio, 131 in quello industriale e 32 in quello artigianale.
San Marino OGGI


0 Commenti a “Lavoro: in calo i distacchi e i co.co.pro”


  1. Nessun Commento

Lascia un commento

Moderazione dei commenti