TOP NEWS     CRONACA     SPORT      GIOCHI     ECONOMIA     POLITICA     ATTUALITA'     EVENTI     CULTURA     INTERVENTI      rss

Asset Banca   auto San Marino   Banca CIS     Ricerca Hotel   TMS - Telefonia Mobile Sammarinese   APAS Associazione Protezione Animali Sammarinese

Superamento tassa etnica e franchigia, finalmente si è voltato pagina

colombini_esterno[c.s.] L’annosa vicenda che ha riguardato migliaia di lavoratori frontalieri, che non dimentichiamolo nel loro insieme rappresentano una delle “aziende” più grandi della regione Emilia-Romagna, ha finalmente segnato un positivo epilogo. Crediamo che l’importante doppio risultato ottenuto (superamento della tassa etnica e franchigia) possa e debba essere considerato un punto di partenza e non di arrivo per elaborare attente e prospettiche considerazioni.

Sono stati anni difficili e frustranti per chi ogni giorno varcava il confine per venire a prestare la propria attività nella più antica Repubblica del mondo, che auspichiamo possa tornare quanto prima e con slancio a creare ed offrire nuove opportunità occupazionali. Frustranti perché le distorsioni presenti nel sistema paese sammarinese, causa e/o concausa del deterioramento dei rapporti diplomatici tra i 2 Stati, hanno prodotto riverberi che poi si sono ingiustamente scaricati sulla parte più debole, ovvero i lavoratori e le loro famiglie.

La struttura sindacale CSdL-CDLS della Colombini S.p.A. esprime quindi una piena e convinta soddisfazione per il risultato raggiunto grazie all’impegno profuso dai parlamentari locali, dalla CSU e dal CSIR, sostenuto anche dalle associazioni dei lavoratori frontalieri; vuole tuttavia evidenziare, oltre al mero risultato economico, l’aspetto intrinsecamente più qualificante dei provvedimenti, e cioè quello di aver valorizzato il lavoro generato dalla economia reale, che è quella che ha resistito alla crisi di sistema, dando stabilità e valore sociale non solo ai lavoratori ma anche alle loro aziende.

Aver superato la tassa etnica rappresenta a nostro avviso la volontà di un piccolo ma grande paese, di girare pagina per riaffermare oltre a quel principio inalienabile di uguaglianza, la dignità del lavoro e dei lavoratori, tornando a farli sentire così compiutamente parte di un progetto propedeutico al perseguimento di quella coesione ed unità d’intenti, all’interno e all’esterno delle aziende, che oggi può rappresentare un elemento di competitività non trascurabile per affrontare con coraggio e consapevolezza le complesse sfide che ineluttabilmente ci aspettano. La politica a volte tende a dividere, le politiche invece devono unire, e quelle adottate finalmente dai due Stati ci sembrano foriere di positivi e proficui cambiamenti.

Struttura Sindacale Aziendale Colombini


4 Commenti a “Superamento tassa etnica e franchigia, finalmente si è voltato pagina”


  1. 1Italians go Talents

    …..quel principio inalienabile di uguaglianza.

    Inetti ; andate a vedere in alcune aziende chi è il vero discriminato di turno….. una guerra tutta nascosta, inalienabili sotterfugi per poi buttar fango sui “colleghi” sanmarinesi , succede l”inpesabile,che tutti poi sanno….. altro che coesione, tutte balle!!! non aspettano altro che farti la pelle, ovvio col benestare del dirigente amico del titolare che poi gli va bene per ovvi motivi ecc ecc……
    Ai nostri cari sindacati era questo che premeva….secondo loro l”economia reale, come è reale il “vero” ufficio del lavoro nella parocchia di mercatino conca,dove ne affluiscono parecchi; del resto come dicono almeno abbiamo avuto la volontà di un piccolo stato di voltare pagina per avere cavato sopratutto l art. 56, tanto per loro saremo sempre delle m…., era cosi prima e lo sarà dopo…… dai adesso c”e la loro franchigia da abbattere….. dai che c”e la fate cls o cdls o come ca… vi chiamate….. magari potreste proporre una nuova tributaria sul sanmarinese , per contribuire a pagare il dazio all”Italia, potrebbe essere una buona idea no!!! vi è già riuscita con la patrimoniale………. almeno diventeremo un alienabile paese che cambierà pagina.

  2. 2Arturo

    Caro ‘italians go talents’forse forse non sai che San Marino senza frontalieri non esisterebbe più….dici cose insensate,dettate solo dal fatto che è facile parlare quando toccano le tasche degli altri…..ora che l’equità e la giustezza sembrano prevalere ti lamenti!!!sii obbiettivo….

  3. 3grillino sammarinese

    Chi non ha pagato la Patrimoniale,è un evasore alla pari di quelli che non hanno pagato la Monofase ????
    Qualcuno me lo sa dire?

  4. 4Italians go Talents

    Il problema caro Arturo, forse forse non sai, è che senza frontalieri San Marino esisterebbe ancora.
    Tù dici cose insensate e demagogiche soltanto per tenerti il sederino al caldo,buttando come sempre m…. sul “collega” sanmarinese…. senza noi, senza voi; nelle aziende devo dire vi muovete benissimo in tal senso, con la complicità politica,sindacale, diretta dai poteri industrializzati , proprietari poi di banche ecc ecc….. infatti gli stessi che hanno creato poi il sovraffollamento statale,evasione fiscale,defiscallizazioni a pioggia, ed anche oltre 6000 di voi in repubblica.
    Ma vede sig.Arturo , mentre invocavate il “razzismo” di San Marino e dei suoi cittadini, a gola spalancata con la vostra solita arroganza, le ricordo ,per essere obiettivo , quà a San Marino non tutti i sanmarinesi sono vagabondi e incompetenti come volete far credere voi dettata dalla vostra subdola demagogia ,basti guardare nella nella nostra Banca Centrale e non solo, dove a dirigere sono i “frontalieri”,con una certa cricca all”interno, percependo stipendi d”oro,ed alla fine lasciando un bel buco di 40 milioni di euro, con danni collaterali a non finire.
    Viene quà a parlare di equità giustizia , mentre chi è veramente discriminato dal proprio paese è proprio il cittadino sanmarinese stesso, vada dal sig.Letta a dirgli se l ISMAR 5 ,me lo può rimborsare sulla smac-card sig Arturo.

    L “obbiettività la lasci ad altri!!!!

    PS: Vada a fare un giretto nella parrocchia del fratello del gatto…….lui, da porte secondarie, di gente come lei ne ha fatte entrare parecchie a San Marino!!! la valle del Conca ne è piena!!!!

    altro che obbiettività………

Lascia un commento